Travel Wine Magazine

I MIGLIORI ALBERI D’EUROPA? QUELLI MADE IN TUSCANY!

L’AIPH - International Association of Horticultural Producers, nell'ambito dell'International Grower of the Year 2023, per la prima volta ha premiato un'azienda italiana, la vivaistica pistoiese Giorgio Tesi Group. Fabrizio Tesi, “Uno stimolo a guardare avanti con ottimismo per il nostro settore, con l’obiettivo di rilanciare il vivaismo italiano nel mondo”

Hanno radici toscane i migliori alberi d’Europa: Giorgio Tesi Group, azienda pistoiese leader nel mondo nel settore del vivaismo ornamentale, è stata premiata dall’International Association of Horticultural Producers (AIPH). E’ la prima realtà italiana a ottenere questo riconoscimento: nel concorso International Grower of the Year 2023 è seconda solo alla canadese Brookdale Treeland Nurseries Ltd. Sul terzo gradino del podio la polacca Fructoplant SP. Z O.O. Le premiazioni sono avvenute ad Essen, nell’ambito dell’IPM, importante Fiera internazionale delle Piante, che vede la partecipazione di operatori del settore da tutto il mondo e circa 1600 espositori da 45 paesi.

Istituiti nel 2009 con il supporto di Royal FloraHolland e FloraCulture International, gli IGOTY Awards riconoscono le migliori pratiche in orticoltura dei più importanti vivai di produzione ornamentale di tutto il mondo, evidenziando l’esperienza, la storia, la qualità e l’energia che offrono a tutto il settore. L’azienda pistoiese ha ricevuto l’argento nella categoria Finished Plants & Trees, un grande risultato per tutto il comparto vivaistico sia italiano che continentale.

Giorgio Tesi, credit@PulitiePartners

“Per la nostra azienda, che proprio quest’anno festeggia i 50 anni di attività – ha dichiarato Fabrizio Tesi, legale rappresentante di Giorgio Tesi Group – è davvero un grande orgoglio aver ottenuto questo importante riconoscimento internazionale e un ulteriore motivo di soddisfazione è che siamo la prima azienda vivaistica italiana a raggiungere la finale e ad essere premiata. Uno stimolo importante per guardare con grande ottimismo al futuro del nostro settore con l’obiettivo di rilanciare con forza il ruolo del vivaismo italiano nel mondo”.

“Sono particolarmente felice – queste le parole di Leonardo Capitanio, Presidente AIPH – per l’importante e meritato risultato ottenuto dal vivaismo italiano grazie a Giorgio Tesi Group a cui faccio i miei complimenti. Con il mio lavoro sto cercando di portare in tutto il mondo il vivaismo italiano che è ricco di storia, di tradizione e di tanta qualità e importanti risultati come questo ottenuto dall’azienda vivaistica pistoiese danno a tutti noi un motivo per festeggiare e per guardare avanti con fiducia”.

Sono oltre 1.500 le varietà di piante coltivate da Giorgio Tesi Group, per un totale di 2 milioni e 700 mila piante in produzione, oltre 2 milioni di piante vendute ogni anno in 60 paesi, con l’85% del fatturato all’estero. La produzione si estende su oltre 500 ettari di superficie: oltre alla sede di Pistoia, capitale europea dei vivai, Giorgio Tesi Group conta su altre quattro filiali situate a Grosseto, Orbetello (GR), Piadena (CR), San Benedetto del Tronto (AP). Ad oggi l’azienda 230 dipendenti distribuiti nel settore produttivo e commerciale e dislocati nei 18 vivai di produzione situati a Pistoia e nelle 4 filiali.

Giardino GTG, credit@PulitiePartners

Un ulteriore riconoscimento per un’azienda che si è sempre distinta per il suo impegno verso la sostenibilità ambientale – tanto da essere stata la prima italiana ad ottenere la certificazione EMAS – e l’innovazione tecnologica. Grande successo per il made in Italy e per le piante toscane e pistoiesi, che l’azienda esporta in oltre 60 paesi del mondo pur rimanendo profondamente legata al proprio territorio.

Giorgio Tesi Vivai è stata la prima azienda vivaistica italiana ad ottenere la certificazione EMAS. Proseguendo nell’impegno verso l’eco-efficienza e la sostenibilità l’azienda ha confermato le certificazioni ambientali e di sistema di gestione aziendale più importanti a livello internazionale: ISO 14001 (certificato n° 13282), registrazione EMAS secondo regolamento CE n° 1221/90 (Registrazione n° IT 001442), ISO 9001 (Certificato n° 22329) e MPS classe A (Certificato n° 802529); certificazioni rilasciate da importanti Enti di certificazione accreditati (Certiquality, Ministero Ambiente ISPRA, MPS-ECAS).

I vincitori nella categoria Finished Plants & Trees:

Gold: Brookdale Treeland Nurseries Ltd, Canada

Silver: Giorgio Tesi Group, Italy

Bronze: Fructoplant SP. Z O.O., Poland

Gli altri finalisti: Allensmore Nurseries Ltd, UK – Morel Diffusion SAS, France – Royal Base Co. Ltd, Chinese Taipei – SB Talee de Colombia SAS, Colombia – Xiamen Ican Seed Co Ltd, China – Zentoo, the Netherlands – Zhejiang Toyoshima Co., Ltd., China

a cura di Redazione

News

Attualità

I nostri sponsor

I nostri partner